QUEL CHE RESTA DEL CIELO

2072 - E sempre azzurro il cielo- olio su tela cm. 60x60
E’ sempre azzurro il cielo
8 giugno 2017
Show all

QUEL CHE RESTA DEL CIELO

2073 - Quel che resta del cielo - olio su tela cm. 90x90

Avevo voglia di dipingere per il piacere di dipingere. Senza dovermi attenere ad obblighi formali dettati dalla verosimiglianza e senza rifugiarmi nell’astrattismo. Certo, molti miei lavori rispondono a caratteristiche analoghe, qualcuno piu’, qualcuno meno, in questo caso, volevo sottostare a pochissime regole o freni e per il resto liberare la mente ed il braccio. A questo punto abbozzate alcune linee prospettiche a usta, (a usta, e’ una definizione tipica di una certa parte dell’Emilia che sta a significare: in maniera approssimativa, all’incirca, fatto ad istinto), ho iniziato a dipingere. Pero’, attenzione, dipingere, non colorare. Dipingere e’ un atto creativo autonomo che nasce da un’idea e si sviluppa strada facendo, man mano, cambia, e’ soggetto a ripensamenti , origina stati emotivi intensi che vanno dal piacere all’assoluta insoddisfazione, con in mezzo tutti gli stadi intermedi. E’ come creare musica. Appunto, creare musica sta a dipingere come colorare sta a suonare. Il risultato, quando riesce, e’ la creatività dell’istinto guidato dall’esperienza, in cui colori e forme tendono ad unirsi e a darsi forza vicendevolmente, in una composizione unica ed irripetibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *