L’isola che non c’è

Alfredo Pini, ” l’isola che non c’è “. Olio su tela cm. 60×60 anno 2018,
E’ il mio ultimo dipinto, col quale ho voluto rendere omaggio ad una delle favole che mi piacevano di piu’ da bambino, forse in assoluto quella che mi piaceva di piu’: Peter Pan, quella non originale, ma la versione di Walt Disney di cui esiste il bellissimo cartone animato. Peter Pan, il bambino che non voleva crescere viveva nell’isola che non c’e’ ed era tornato sulla terra perche’ durante un viaggio fatto in precedenza, aveva perso la sua ombra, quindi era tornato per cercarla. L’ombra e’ la protagonista di questo dipinto che avvolge 2/3 dello spazio lasciando libera una striscia di strada investita dalla luce, una specie di isola, ma un’isola che non c’e’ in effetti, infatti sempre di strada e cemento si tratta e l’isola e’ illusoria, creata dalla luce e circondata da un mare d’ombra. Pero’ in quest’isola di luce non circolano auto ma domina il vuoto, un vuoto da riempire con la fantasia, magari con Peter Pan, o capitan Uncino o Wendy e gli indiani. E neppure la luce forse e’ reale , forse e’ uno degli scherzi di Stellina. Ma sono solo mie fantasie, nessuno tranne me puo’ vedere quel che vedo, infatti ho dipinto l’isola che non c’è’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *